Una musica per gli occhi. Musica e paesaggio nella Germania tra Sette e Ottocento.pdf

Una musica per gli occhi. Musica e paesaggio nella Germania tra Sette e Ottocento PDF

Claudio Bolzan

Nella Germania a cavallo del XVIII e XIX secolo la diffusione delle teorie del sublime e quella del giardino allinglese, oltre ad una nuova sensibilità resa possibile dalla diffusione di svariate opere letterarie e filosofiche dovute ad alcuni nuovi movimenti, determinò un grande interesse per la natura e per il paesaggio, interesse che non mancò di influire in tutti i settori della produzione artistica: dalla poesia paesaggistica alla pittura di paesaggio, dal romanzo allarchitettura e alla musica. Tali riflessioni suggerirono motivi di matrice spiritualistica, influendo in modo determinante anche sulla produzione musicale, specialmente quella liederistica, ove testo e musica risultano strettamente legati anche sulla base delle più svariate tematiche, con particolare riguardo per quelle paesaggistiche.

Compra Una musica per gli occhi. Musica e paesaggio nella Germania tra Sette e Ottocento. SPEDIZIONE GRATUITA su ordini idonei

1.76 MB Dimensione del file
9788865401903 ISBN
Una musica per gli occhi. Musica e paesaggio nella Germania tra Sette e Ottocento.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.giemmeroma.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Una musica per gli occhi. Musica e paesaggio nella Germania tra Sette e Ottocento: Amazon.es: Bolzan, Claudio: Libros en idiomas extranjeros

avatar
Mattio Mazio

Tra i capolavori in mostra, i celebri gruppi canoviani di Amore e Psiche e de Le tre Grazie, a cui si contrappongono la Venere vincitrice e l’Adone dello scultore danese. A circondare queste sculture senza tempo, inoltre, una selezione ragionata di effigi, incisioni e copie messe a punto da allievi, seguaci ed emulatori del tempo, abbagliati

avatar
Noels Schulzzi

SearchWorks https://searchworks.stanford.edu/catalog.html?f%5Baccess_facet%5D%5B%5D=At+the+Library&f%5Bbuilding_facet%5D%5B%5D=Music&f%5Bera_facet%5D%5B%5D=19th ...

avatar
Jason Statham

fico, utili per orientarsi tra le numerose località citate nei canti e nelle poesie. ----- ... Per gli Imperi centrali di Austria-Ungheria e Germania la guerra si sviluppò su ... fegatosi, con certi occhi lustri che voi ne date colpa al f...

avatar
Jessica Kolhmann

Una Musica per gli Occhi. Musica e paesaggio nella Germania tra Sette e Ottocento è il nuovo libro di Claudio Bolzan per Zecchini Editore. Gli esponenti del primo romanticismo, Schubert, Felix e Fanny Mendelssohn, Schumann realizzarono nelle loro opere liederistiche una sintesi artistica tra musica, natura e paesaggio