Nono rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati. DallUniversità al lavoro in Italia e in Europa.pdf

Nono rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati. DallUniversità al lavoro in Italia e in Europa PDF

Richiesta inoltrata al Negozio

Vengono qui presentati i risultati della seconda indagine europea sulla situazione occupazionale dei laureati a 5 anni dal conseguimento del titolo (Indagine REFLEX), affidata, per il suo svolgimento in Italia, alla collaborazione AlmaLaurea - Istituto Iard Franco Brambilla. Inoltre, il progetto EuroAlmaLaurea-Net per lestensione della banca dati dei laureati sul piano continentale, promosso da AlmaLaurea (e sostenuto dalla UE nellambito del Programma eTEN) è giunto alla sua conclusione. Se ne tracciano qui, oltre che un primo bilancio, le linee guida per lo sviluppo futuro.

F. Camillo; B. Chiandotto, Sulla misura del capitale umano mediante modelli statistici, in: VIII Rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati.I laureati di primo livello alla prova del lavoro, BOLOGNA, Il mulino, 2006, pp. 124 - 152 [capitolo di libro] F. Camillo; S. Ghiselli, Dall'aspirazione alla soddisfazione: tipologia di transizioni e percorsi laurea-lavoro definiti su basi ...

3.59 MB Dimensione del file
9788815119759 ISBN
Nono rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati. DallUniversità al lavoro in Italia e in Europa.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.giemmeroma.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

AlmaLaurea presenta al convegno "Occupazione e occupabilità dei laureati.A dieci anni dalla Dichiarazione di Bologna", che si terrà a Bari giovedì 12 marzo 2009, l'XI Rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati italiani.Ogni anno infatti il Consorzio interuniversitario AlmaLaurea mette a disposizione la documentazione sugli sbocchi occupazionali dei giovani usciti dall'Università ...

avatar
Mattio Mazio

Università in Italia, dati allarmanti: il rapporto di Almalaurea Dati allarmanti per le università italiane I dati impietosi di Almalaurea: un paese in regressione anche culturale. Il rapporto Almalaurea. Il rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati 2020, pubblicato l’11 giugno da Almalaurea, contiene notizie incoraggianti per chi ha completato gli studi, con dati che si avvicinano, dopo circa cinque anni di crescita, alla situazione precedente alle …

avatar
Noels Schulzzi

10 giu 2019 ... Oggi, le università italiane non sono mai tra le top delle classifiche ... La popolazione di riferimento del Rapporto 2019 sulla Condizione occupazionale è ... per lo svolgimento del proprio lavoro dalla maggioranza dei la...

avatar
Jason Statham

Per quanto riguarda la condizione occupazionale, il rapporto segnala che nel 2019 il tasso di occupazione a un anno dal conseguimento del titolo è pari al 74,1% tra i laureati di primo livello e al 71,7% tra i laureati di secondo livello del 2018, con un tendenziale migliora mento rispetto al 2014: +8,4 punti percentuali per i laureati di primo livello e +6,5 punti per i laureati di secondo ... Gasperoni G.; Di Francia A.; Ghiselli S., La condizione occupazionale dei laureati nel lungo periodo: il lavoro attuale dei laureati del 1997-98, in: IX Rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati. Dall'università al lavoro in Italia e in Europa, BOLOGNA, Il Mulino, 2007, pp. 109 - 131 [capitolo di libro]

avatar
Jessica Kolhmann

Il rapporto Almalaurea. Il rapporto sulla condizione occupazionale dei laureati 2020, pubblicato l’11 giugno da Almalaurea, contiene notizie incoraggianti per chi ha completato gli studi, con dati che si avvicinano, dopo circa cinque anni di crescita, alla situazione precedente alle …