Vettore (Sibillini)

I Monti Sibillini, quarto massiccio montuoso per altezza dell’Appennino dopo Gran Sasso, Maiella e Velino-Sirente, si trova nell’Appennino umbro-marchigiano, lungo lo spartiacque primario dello Appennino centrale, a cavallo tra Marche e Umbria, tra le province di Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Perugia, ospitando l’omonimo Parco Nazionale dei Monti Sibillini. Sono fondamentalmente costituiti da rocce calcaree, formatesi sui fondali di mari caldi. Le cime superano in alcuni casi i 2.000 m di altitudine, come la maggiore del gruppo, il monte Vettore (2.476 m).
Il Lago di Pilato è racchiuso in una stretta valle glaciale a nord della cima principale del massiccio. È l’unico lago naturale delle Marche (escludendo i laghi costieri) e uno dei pochissimi laghi glaciali di tipo alpino presenti sull’Appennino. Si è formato a causa dello sbarramento creato dai resti di una morena creatasi in epoca glaciale. Particolare e suggestiva la sua ubicazione tra pareti impervie e verticali immediatamente sotto la cima del Monte Vettore. Il lago ospita un particolare endemismo, il Chirocefalo del Marchesoni: è un piccolo crostaceo di colore rosso che misura 9-12 millimetri e nuota col ventre rivolto verso l’alto. È severamente vietato bagnarsi nelle acque del lago.

Ritrovo: a largo Cardinal Consalvi alle ore 6:45 e partenza ore 7:00.

Viaggio: con auto private per la SS4 Via Salaria direzione Antrodoco poi fino ad Arquata del Tronto, deviazione per la SP89 Pretara, direzione Forca di Presta.

Descrizione delle escursioni:
Sabato 20:
vetta del Monte Argentella (2.200 m) da Castelluccio (1.452 m) passando per la Capanna Ghezzi (1.570 m) sulla Strada Imperiale e ritorno per lo stesso itinerario. Dislivello 680 m – tempo previsto (soste escluse) 4/4,30h – difficoltà: E.
Domenica 21: da Forca di Presta (1.536 m) passando per il rifugio Zilioli (2.238 m), poi un anello con la discesa al Lago di Pilato (1.940 m) si prosegue per la valle del Lago fino a Forca Viola (1.936 m) si prosegue per la cresta Quarto S. Lorenzo (2247m), Cima Redentore (2448) con ritorno al rifugio Zilioli per Forca di Presta – Dislivello 980 m – tempo previsto (soste escluse) 5/5,30h – difficoltà: E/EE.

Spese alloggio: B&B Villa Caponi a Pretara di Arquata del Tronto (6 km dalla Piana di Castelluccio) pernotto con prima colazione 25 € (camere doppie/triple con bagno). Cena 15/20€.

Spese viaggio: con le auto circa 60 € ad equipaggio (distanza totale a/r da Roma 360 km).

Rientro a Roma: partenza da Forca di Presta per le 17:00, arrivo indicativo a Roma per le 19:00.

Attrezzatura ed abbigliamento: attrezzatura da trekking con scarpe adatte percorsi alpinistici, giacca windstopper o guscio, bastoncini telescopici, borraccia, cappello, guanti, lampada frontale. Pranzo al sacco per il sabato e la domenica (per la domenica ci si può rifornire a Pretara).

Numero partecipanti: massimo 20 persone Iscrizioni: Vera Nicotra tel. 333.5299655 – mail: vera_nicotra@yahoo.com oppure Annalisa Serraino tel. 347.8528254 : entro venerdì 5 giugno.

Per informazioni, dettagli e curiosità sul Parco dei Sibillini: http://www.sibillini.net/ laghi di Pilato

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi