Trekking sulle Alpi Aurine

TREKKING SULLE ALPI AURINE

(ddg. Farroni – Cecchini)

Un magnifico anello alpinistico attraverso il confine italo –austriaco con la possibilità di ascesa alle maggiori cime della catena (3300 – 3500 metri)

Martedì 3 luglio Arrivo da Roma in Val di vizze (8 ore di auto) dove si parcheggia per andare al Rifugio Gran Pilastro (2710 mt; 1000 mt di dislivello in salita) in circa 3 h di cammino

Mercoledì 4 luglio Salita su ghiacciaio e cresta rocciosa facoltativa al Gran Pilastro (3510 mt, 800 mt di dislivello), ritorno al rifugio per il recupero del materiale personale lasciato e trasferimento al rifugio Ponte di Ghiaccio (2545 mt; dislivello 210 mt)

Giovedì 5 luglio Tappa di trasferimento al Rifugio Porro (2419 mt; dislivello 330 mt) per l’Alta Via di Nèves in circa 5 ore di cammino al netto delle soste

Venerdì 6 luglio. Lunga e impegnativa tappa di trasferimento al rifugio Vittorio Veneto di recente rinnovo (3025 mt, dislivello: 1460 mt circa), in 8- 9 ore di cammino.

Sabato 7 luglio salita al Sasso Nero/Schwarzenstein (3369 mt dislivello: dislivello 340 mt circa) e lunga discesa al Berliner Hutte (2042 mt) in territorio austriaco

Domenica 8 luglio tappa di trasferimento in Austria al Furtschaglhaus (2293 mt); passando per lo Schonbichler Horn (3134 mt, dislivello: 1170 mt) per un tempo di cammino tra le 5 e le 7 ore

Lunedì 9 luglio ritorno al passo di Vizze/Pfitscher Joch (2251 mt; dislivello: 455 mt circa) e alle auto, scendendo alla Zamsgatterl (1800 mt) per 5- 6 ore di cammino e poi viaggio di ritorno a Roma

Attrezzatura e abbigliamento: Necessaria la dotazione alpinistica (ramponi, piccozza, ghette, caschetto, imbraco, cordini e moschettoni) e il kit da ferrata. Scarponi da alta montagna ramponabili già provati con i propri ramponi ed abbigliamento relativo.

Spese: si dorme in rifugi alpini, alcuni del CAI altri privati con una spesa media di circa 60€ a notte per la mezza pensione in Italia. Costi più contenuti nei due rifugi in territorio austriaco. Il viaggio in auto private ha un importo di circa 250 € ad equipaggio. Se in possesso di tessera CAI è bene portarla.

Nota dei ddg.: trekking riservato ad escursionisti esperti e in ottime condizioni fisiche, con provata esperienza alpinistica. I ddg si riservano di valutare preparazione ed esperienza dei partecipanti prima di accettare la partecipazione. L’adesione al trekking deve essere comunicata ai ddg (Farroni Fabrizio ffarroni@sogei.it, 335 7272381, Andrea Cecchini andy66@inwind.it, 329 6261656) entro il mese di marzo per poter prenotare i posti nei rifugi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi