Notturna nella riserva naturale dell’insugherata

(DdG: A. Giovacchini, I. Grassilli)

Al chiaro di Luna, seguiti da occhi discreti e vigili, di civette, assioli, gufi e barbagianni, nel fascino tenebroso del bosco magico di sughere secolari, della riserva naturale dell’ insugherata. . Ritrovo: per chi usa i mezzi pubblici alle ore 18:30 sul piazzale della Stazione di IPOGEO DEGLI OTTAVI (da Ostiense treno 24072 partenza ore 17:52, Trastevere 17:56; Quattro Venti 17:59, S.Pietro 18:04,Valle Aurelia 18:07, Monte Mario 18:20. Arrivo a Ipogeo degli Ottavi ore 18:28. (0rari indicativi-possibili di variazione). Chi viene in auto la può comodamente parcheggiare alla stazione di M. Mario, da dove poi prendere il treno 24072, ore 18:20 per Ipogeo. La recupererà al ritorno. Programma: partiremo in direzione Parrocchia di S. Andrea Avellino, all’altezza della quale entreremo nella Riserva. Percorreremo un sentiero tra prati e boschi, direzione nord, fino alla Cassia, proprio là dove comincia il tratto della Via Francigena, all’interno della Riserva dell ‘Insugherata. Percorreremo tutto il tratto della Francigena fino alla fine, là dove ricomincia la civiltà. Nel frattempo, faremo alcune varianti, come ad esempio la valle degli ontani alla ricerca della Salamandrina dagli occhiali, ma con molta discrezione, perché rara. Se avremo tempo, percorreremo il Sentiero del Picchio, per ammirare gli ormai quasi secolari eucalipti, le cinciallegre e le capinere, e con un pò di fortuna potremo sentire il picchio al lavoro. Ad una certa ora, ci fermeremo in cima al belvedere per una bella cena al sacco, in compagnia delle lucciole,distesi su un bel prato, contornati da asfodeli e orchidee in fiore. Secondo l’Almanacco di Barbanera il sole tramonterà alle 20:38, secondo +, secondo -. Siamo quasi al solstizio d’estate (21 giugno, ore 00:34). La luna, quasi piena, sorgerà alle 21:16, sempre secondo +, secondo -, quindi più o meno al crepuscolo. Finita la cena, a lume di candela ce ne andremo in giro per il bosco, come i 7 nani, fino alla secolare Sughera della Strega. Ovviamente non mancherà l’ascolto del bosco, in assoluto silenzio e assolutamente al buio, con tutti i suoi rumori e il suo respiro. Raccomandazione: chi ha paura del buio, delle streghe e lupi mannariè meglio che stia a casa, e si chiuda a quattro mandate. Per finire saliremo sul colle panoramico dell ‘Acquatraversa e tutti a casa. Ultimo treno da M. Mario per Ostiense, ore 23:01. Ci sono comunque vari autobus, anche in ora più tarda, per cui se qualcuno si vuole trattenere in qualche localino, ci possiamo organizzare. C’è anche la possibilità di fare una bella grigliata col cinghiale da noi cacciato, preparata dal Sig. Mostarda alla cifra di circa 10 €. Abbigliamento: tipico da escursione estiva. Utile, repellente per zanzare e zecche. Fucile a pallettoni per cinghiali. Indispensabili torcia elettrica o frontale. I non soci devono pagare una quota di 5 € come copertura assicurativa. Avvisare in tempo utile, almento entro il 16 giugno, dando i dati anagrafici occorrenti. (questo solo per i non soci). Iscrizioni: AntonioGiovacchini (328.9714.289), (06-3053475), mail <antonio.joakim58@gmail.com>.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi