L`Orso… Animale dell`anno (D. Serafini)

A cura di Serena Peri

Martedì grasso decisamente originale quello di quest’anno: in sede l’incontro prevedeva “l’orso: tutto quello che avete sempre voluto sapere su di lui e non avete mai osato chiedere”. Non c’è stato bisogno di chiedere (anche se di domande e di curiosità ne sono fioccate molte): Domenico ci ha travolto con la sua pacata e solare energia e passione, facendoci sembrare una cosa quasi naturale aspettare con lui, stando nascosti per ore o camminando seguendo tracce, di vedere anche da lontano l’amico orso d’Abruzzo. E gioire per poter trovare un ciuffo di peli o un’orma davvero sua (attenzione, che potreste confonderla se due cani camminano sulle orme l’uno dell’altro!). L’orso non aggressivo, l’orso specie-ombrello da difendere se vogliamo difendere un ecosistema che ci è caro, l’orso confidente che si assume tutti i rischi dell’essere diventato tale nei confronti degli umani, l’orso che fa sentire il suo “ruglio” e che sceglie la frutta di stagione per rimpinzarsene al tempo opportuno. L’ursus arctos che rischia l’estinzione, perché le femmine sono poche e si accoppiano ogni 2 o tre anni…Alto, biondo, col pelo a riccio…come quello delle nostre ascelle! Oltre all’identikit dell’orso, la serata è stata una vera dichiarazione d’amore e di speranza per un ambiente di umani e animali che riesca a fare le giuste contaminazioni e convivenze: “Il sogno di un ambiente più accogliente che non escluda nessun essere vivente ma favorisca la pluralità diversa…è una speranza, e non l’abbiamo persa!”, recitava la poesiola di fine serata. No, la finale della serata è stata carnevalesca: frappe e castagnole. Abbiamo solo dovuto frenare la generosità della past president che nello stesso vassoio delle castagnole alla crema avrebbe messo – se non frenata in tempo – anche quelle al cioccolato… portate da Domenico. Palline irregolari di colore scuro farcite di frutta e profumate…a dimostrazione che l’orso è vegetariano! Un brindisi di festa e ringraziamento e di augurio (in bocca…all’orso!) per le nostre squadre del Rally!

E grazie ancora, Domenico!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi