La valle del Lamone

LA VALLE DEL LAMONE (E/T)
(DdG: M. Scarnecchia, G. Motteran)
La Riserva Naturale ha una superficie di circa 200 ettari ed è compresa nel territorio dell’alto viterbese ai confini tra la Toscana ed il Lazio. Il territorio è formato da un vasto plateau vulcanico lambito a sud dal Fiume Olpeta ed è completamente ricoperto da un fitta vegetazione.
Il materiale vulcanico è principalmente legato alle eruzioni Plioceniche (800.000 anni fa) del vulcano Vulsino, costituito da massi lavici di forma tondeggiante; la particolarità geologica è rappresentata da alcuni “geositi” formati da “Coni di scorie” e dalle “Murge” (ammassi di cumuli lavici) e dalle “Pile” tra cui la più importante è quella di “Rosa Crepante” un imponente anfiteatro di lava imbutiforme. La Selva del Lamone è ricoperta da un fitto ed a volte impenetrabile bosco di cerri e da una diffusa bassa vegetazione di cespugli con numerose varietà floreali. In questo spettacolare contesto ambientale non poteva mancare la presenza dell’uomo dai paleolitici
agli etruschi con ritrovamenti archeologici che ancora oggi sono in fase di studio. Tra gli insediamenti etruschi visiteremo la “tomba del Gottimo” e l’importante sito archeologico di “Rofalco” dove sono state individuate strutture etrusche: mura fortificate di difesa, torri di controllo del territorio e forni e cisterne. Nella selva non mancano storie di briganti tra cui il più famoso è il brigante Tribulzi. Se avremo tempo a disposizione potremo visitare il centro storico di Farnese dove son state girate le scene di Pinocchio”, la chiesa parrocchiale con il quadro di san Michele Arcangelo e il museo archeologico.
La gita può essere fatta sia in pullman che con le auto
Ritrovo: 0re 7:30 Piazzale Ostiense lato mura. Partenza ore 7:45
Viaggio: da Roma con autostrada Roma-Civitavecchia proseguimento per Ischia di Castro e Farnese.
Prevista sosta per colazione ed altro.
Sviluppo dell’escursione: un facile e ben segnato sentiero ci porterà a vedere i geositi geologici e le strutture etrusche.
Difficoltà: dislivello praticamente assente serve una certa attenzione nel superare i massi lavici.
Pranzo al sacco e acqua .
Tempo previsto di percorrenza: 2,30 ore andata circa; 2,00 ore circa al ritorno
Rientro a Roma: previsto tra le ore 19:00 e le 19:30.
Spesa viaggio: Tra 15 e 20 euro se viaggio effettuato col pullman (in funzione del numero di
partecipanti e del tipo di pulmann). Sconti consueti per giovani e famiglie.
Se il viaggio è con auto le spese (circa 40 Euro) saranno divise tra i componenti.
NB: si ricorda che le rinunce comunicate dopo il termine di chiusura delle iscrizioni comportano una penalità pari al 50% della quota.
Equipaggiamento: scarponcini da trekking, abbigliamento a cipolla, racchette, cambio vestiti in caso di pioggia da lasciare sul pullman.
Iscrizioni: entro giovedi 12 ottobre ai DdG G.Motteran, Marisa Alberti Scarnecchia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi