Ingresso a Roma sud lungo la Francigena

INGRESSO A ROMA SUD LUNGO LA FRANCIGENA (E)
(DdG: G. Borgianelli e P. Carnevali)
Il tratto proposto è senza dubbio il più antico che continua ad essere ancora battuto da piedi umani;perfino dai nostri. La località di partenza si chiama Santa Maria delle Mole e si trova alle pendici dei vulcani, oramai quasi completamente spenti, che costituiscono i rilievi denominati Castelli Romani a causa del loro aspetto imponente, se osservati da una certa distanza.
Questi sorsero certamente inaspettati e piuttosto tardi, geologicamente parlando; sconvolsero la zona modificandola massicciamente: ad esempio costrinsero il Tevere, che continuava il suo corso verso sud, a deviarlo verso la costa vicina ed a sfociare più o meno dove lo fa ancora oggi, nel mar Tirreno. Adesso basta con la descrizione! Altrimenti non avrò più molto da raccontarvi in loco.
Appuntamento: per la partenza Stazione di Santa Maria delle Mole può essere raggiunta con i
mezzi pubblici, in due modi:
a) direttamente dalla Stazione Termini col treno diretto a Velletri e fermata a S.Maria delle Mole;
partendo alle 7:54 col Regionale 7261 si arriva alle 8:17, il successivo partirà alle 11:28 quindi
sarà inutilizzabile.
b) Oppure raggiungendo il capolinea Anagnina della Metro A si prende il Bus per Velletri delle
7:40 che arriva a S.M.delle Mole intorno alle 8:30, il successivo partirà dall’Anagnina alle 8:30 per
arrivare alla meta 40 min più tardi, in tempo per raggiungere il gruppo, che a quel tempo sarà già in cammino lungo l’Appia, verso Roma, naturalmente. Raggiunta l’antica via Appia, che attraversa la ferrovia a poche decine di metri di distanza, s’inizierà il percorso. Questi sebben sarà a dislivello negativo avrà un aspetto positivo: sarà più o meno tutto in discesa e ricoperto per la quasi totalità di basoli di basalto originali autentici. Si consigliano scarpe da trekking adatte a sentieri che hanno goduto della manutenzione romana d’epoca, quindi ineccepibile, ma datata. Ovviamente si consiglia la copertura da eventuale pioggia. Poiché l’ultima bottega aperta o stazione di cambio cavalli risale a qualche secolo fa, quindi sarà bene venire equipaggiati da un sobrio, ma adeguato spuntino al seguito, per contro alcune fontanelle, opportunamente distanziate, potranno rinfrescare le vostre borracce con acqua certificata da acquedotti romani.
Percorso: l’inizio dell’escursione coinciderà col IX miglio della nostra strada, l’uso del miglio romano per misurare le distanze ci riporterà, per quanto possibile all’ atmosfera dell’epoca. Il nostro percorso si estenderà quindi dal IX al II miglio circa fino alle terme di Caracalla ed al Circo Massimo, dove sarà possibile sfruttare la Metro B ed diversi Bus diretti al centro città o lungo la direttrice dell’ EUR, per il rientro alle proprie case. L’ultimo miglio della gloriosa strada, per chi volesse completarne il percorso, termina al Campidoglio, da dove erano riferite le distanze di tutte le strade dell’antica Roma.
– Per chi volesse infine aggiornare la misura delle distanze in gioco, suggerisco che il miglio romano
equivale a 1480 m attuali-.
Spesa: non è previsto alcun contributo da parte dei soci, mentre ai non-soci verrà richiesto un
contributo di 5€ comprensivo dell’assicurazione giornaliera.
Prenotazione: gli amici non soci dovranno comunicare entro il Venerdì 23/02, meglio se via email,
il proprio luogo nonché la propria data di nascita; mentre per i soci la prenotazione non sarà obbligatoria, ma gradita per avere un idea del numero dei partecipanti, utile ai fini dell’organizzazione del cammino.
Giliano Borgianelli email gborgianellispina@libero.it; tel. 349.1315722; 06.5816203
Pietro Carnevali email pietro.carnevali@libero.it; tel. 347.8007866

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi